Musica dal vivo in azienda: la cultura supera la strategia

4 Ott , 2017 Musica in azienda

Musica dal vivo in azienda: la cultura supera la strategia

Portare la musica dal vivo dove si lavora può essere catalogata come un’idea… da lasciare dove è.
Niente di più sbagliato, secondo me. Ve ne parlo in 5 punti essenziali.

  1. la cultura non ha mai fatto male a nessuno. La cultura ci appartiene ed una nazione come l’Italia ne è piena. Con la cultura ci si può mangiare, se la si sa far fruttar, ed un’azienda può far fruttare a proprio vantaggio l’apertura di se stessa alla cultura, all’arte, alla musica
  2. se l’azienda diventa centro di sviluppo di cultura, la “cultuta aziendale” (che non si sa mai bene cosa sia) assume un significato reale, vero ed autentico. Le performance aziendali in termini di fatturato e business possono essere notevoli per l’azienda che investe in cultura
  3. creare eventi musicali – o culturali in senso più ampio – in azienda, porta le “risorse umane” cioè i lavoratori, ad un più elevato stato di valorizzazione personale e di gruppo. Questo è ancora più evidente in tutte le aziende in cui la componente umana ed intellettuale svolge un ruolo di primaria importanza
  4. Peter Druker, autore di fama internazionale per le sue teorie sulla gestione aziendale, diceva giustamente che “la cultura si mangia la strategia a colazione”. Io ci credo: la cultura alimenta un circolo virtuoso perché entra in noi persone e ci permea, anche mentre lavoriamo. La cultura permette di sviluppare positivamente il brand interno all’azienda, proprio dove nascono idee, prodotti, servizi. La cultura scavalca o soppianta le strategie studiate a tavolino perché è in noi
  5. come portare cultura musicale in azienda? E’ un tema estremamente stimolante che vale la pena di vivere. Agli evangelizzatori, a coloro che iniziano a diffonderne i valori, debbono affiancarsi i “facilitatori”, siano essi manager, imprenditori, consulenti ma soprattutto persone con una visione aziendale che va oltre gli orizzonti temporali immediati.

firma stefano spairani
Stefano Spairani
347 5983714
s.spairani@scoverband.com

Leggi anche:


A che cosa serve


La vostra azienda ci guadagna


Il progetto Scoverband

 


Comments are closed.